fbpx

Il piacere di ascoltare un romanzo. L’estate sarà piena di audiolibri.

  • Pubblicato 
  • il 19/06/2019

Non si legge ma si ascolta. Sembra essere questo il nuovo mantra degli appassionati di saggi e romanzi. Ed è boom di audiolibri.  Piacciono ai pigri e a chi non ha il tempo di sedersi in poltrona per leggere un buon romanzo, ma soprattutto a chi svolge più attività contemporaneamente. Secondo l’Association of American Publishers il ricavo da audiolibri scaricati negli Stati Uniti è cresciuto a dismisura negli ultimi anni. Un aumento che si sta verificando anche nel nostro paese dopo l’arrivo di Audible e Storytel.  

Audible, il più grande produttore e rivenditore di audiolibri, sostiene che i suoi clienti in tutto il mondo sono sulla buona strada per ascoltare 4 miliardi di ore di programmazione nel 2019, una crescita tripla rispetto ad appena 5 anni fa. Di conseguenza l’offerta s’impenna: quasi 100.000 titoli di audiolibri sono stati lanciati sul mercato mondiale rispetto alle poche decine di migliaia di qualche anno fa. Si riaccende forte così la speranza di chi lavora con i libri e che da tempo non vedeva risultati così incoraggianti.

 Chi sono i più accaniti audiolettori? I bambini, le casalinghe e chi svolge lavori dinamici. Per i più piccoli sono degli strumenti educativi (ma anche degli ottimi sostituti della lettura delle favole serali),i genitori li acquistano per incollarli alle orecchie dei bimbi. Ma anche chi viaggia, chi passa lunghe ore alla guida, chi fa lavori domestici, chi fa palestra e chi nuota sceglie questo compagno di vita non troppo invadente.

Per questi libri nati piuttosto in sordina è arrivato recentemente anche l’endorsement del New York Time che ha dedicato loro un editoriale intitolato “Audiobooks is the new ebooks”. E in Italia? Partiti lentamente da qualche anno cominciano a farsi strada. Audible è infatti sbarcato in Italia nel 2016  ed ormai è possibile ascoltare migliaia e migliaia di audiolibri in italiano.

 A contribuire al successo degli audiolibri è stata anche la scelta di affidare la loro lettura, oltre ai bravissimi doppiatori, a voci “note”. Attori di cinema o teatro. E se in America hanno letto grandi classici, e non solo, delle superstar come Colin Firth, Dustin Hoffman, Kate Winslet e Susan Sarandon da noi anche star nostrane del cinema come Claudio Santamaria, Toni Servillo, Paolo Poli, Paola Cortellesi e molte altre hanno fatto la stessa operazione.

Noi di Audiotellers non possiamo, con l’estate alle porte, che augurarvi buon ascolto!!!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print

Audiotellers si trova a Roma.
Potete raggiungerci al telefono:
m.+39 351 93 61 139
m.+39 338 14 62 453
m.+39 348 91 00 226
Oppure scriverci a:
info@audiotellers.com

© 2019 tutti i diritti riservati

Made by ikon​